10 idee di riciclo per la casa

L’arte di ridare nuova vita ad oggetti e cose ormai inutilizzati nella loro essenza originale, un vero e proprio riciclo creativo, permette di rigenerare prodotti e materiali di uso comune per trasformarli, a volte, in creazioni più piacevoli ed esclusive degli oggetti d’origine, peraltro contribuendo alla riduzione dei rifiuti destinati alle discariche, e generando soddisfazione per risultati a costo zero.

Dalle chiavi ai barattoli, dalle camicie alle bottiglie di plastica, gli spunti sono davvero tanti. Proviamo a solleticare un po’ la vostra creatività con una decina di idee…

  • Chiavi: un vecchio mazzo di chiavi, in fondo, può essere riciclato, specie se non parliamo di quelle relative alle porte blindate, senza dubbio più complicate. Per le altre, possiamo pensare a trasformarle, con un po’ di abilità, per creare, per esempio, addirittura piccoli gioielli dall’aspetto vintage, oppure decorazioni per cornici, oppure per borse o, perché no, persino pareti. Se si hanno a disposizione due vecchie chiavi identiche, piuttosto piccole, possiamo trasformarle in un’originale coppia di orecchini, aggiungendo soltanto due gancetti per i lobi e qualche perlina.

 

  • Collant: quante volte ci è capitato di dispiacerci (eufemismo…) perché, appena indossato il nuovo paio, si è rotto con fili tirati e smagliature inguardabili? Ebbene, passata la prima disperazione, e per evitare di buttarli piangendo fra i rifiuti, possiamo provare a riutilizzarli creativamente. Per esempio, un’idea utile è un paraspifferi, da eseguire senza cuciture, quindi anche per le meno esperte. Sarà sufficiente ritagliare una delle gambe del collant e rimuovere la punta del piede e la parte superiore. L’imbottitura sarà effettuata con altre calze non utilizzate o materiali morbidi di recupero, per poi annodare le estremità. Anche i calzini poi possono essere riciclati in mille modi.. leggi qui!

  • Bottiglie di plastica: un classico! Uno degli oggetti più consumati e frequenti nelle nostre case, il cui materiale di realizzazione, oltre che inquinare se disperso in maniera scorretta, risulta troppo prezioso per essere sprecato. Ecco che allora, con un po’ di fantasia, possiamo creare diversi oggetti con il PET delle nostre bottiglie, sia grandi che piccole, a partire dai classici contenitori trasparenti svuotatasche. Questa volta però suggeriamo usi più originali, come fiori decorativi, da creare magari con i propri bimbi, o una mini serra, tagliando la parte del cono di una bottiglia da due litri. Capovolgendone il fusto ed infilandolo nel terreno sopra la piantina con una leggera pressione, proteggerà i primi germogli dalle gelate invernali. Ma le idee di riciclo per il giardino sono infinite!
  • Camicie: dedicata, questa volta, a mani più esperte, l’arte del riciclo di una camicia, meglio se da uomo per le dimensioni più ampie, può rappresentare un’ottima idea per poter creare addirittura nuovi abiti od accessori praticamente a costo zero, sfruttando abilità di taglio e cucito, o eventualmente affidandosi ad una persona esperta in ciò. Da una vecchia camicia, infatti, potrete ottenere un grembiule, una borsa, dei bavaglini o dei sacchetti per l’asilo per bambini e molto altro ancora.

  • Barattoli: altro oggetto molto diffuso, è spesso un contenitore resistente, completo di coperchio, facilmente riutilizzabile anche per lo stesso scopo più e più volte, per esempio versando all’interno del caffè o zucchero acquistati in un sacchetto, in modo da garantirne la freschezza. Questa volta però suggeriamo un’idea creativa ed originale per trasformarlo in una lanterna! Sì, avete capito bene, un impiego utile ed decorativo che consiste nello sfruttarne la struttura per realizzarne suggestive lanterne: basterà praticare dei fori dai quali potrà filtrare la luce, che potrà essere data da una candelina colorata. Divertente creare geometrie che possano riflettere luci e motivi ad effetto (in rete è facile consultare tutorial a riguardo).
  • Maglioni: pensiamo al riciclo dei vecchi maglioni, ormai fuori moda o fuori misura, che non si indossano da anni ma che sarebbe un vero peccato buttare (e come i maglioni anche tanti altri capi di abbigliamento). Ecco quindi un’altra occasione per dare sfogo alla creatività. Le nostre nonne erano abili a disfarli per recuperare gomitoli per nuovi lavori a maglia, ma forse oggigiorno, pur se ancora valido, questo suggerimento potrebbe essere un po’ in disuso. Pensiamo allora ai nostri amici animali, e prepariamo allora una comoda cuccia per il nostro gatto o cane…Si tratta semplicemente di imbottire con stoffa vecchia o inutilizzata le maniche del maglione e nella sua parte centrale inserire un vecchio cuscino (riciclo nel riciclo!). In questo modo, avrete realizzato una nuova cuccia a costo zero.
  • Cartone della pizza: non ve l’aspettavate, vero? E invece anche per questo materiale, in perenne diatriba sul dove gettarlo come raccolta differenziata (mai, comunque nella carta se non è pulitissimo!) abbiamo una, ma potrebbero anche essere di più, soluzione per riciclarlo in maniera utile. Stiamo ovviamente sempre parlando del prodotto che non abbia tracce di unto alimentare, e quindi proponiamo il riutilizzo come base per pc portatile, per sollevarlo dal tavolo, e posizionarlo all’altezza desiderata per un maggior agio, dopo averlo piegato con una logica di supporto.
Foto Riciclotutto.it
  • Scatolette di tonno: chi di noi non ne ha in casa almeno 1, 2 di scorta? Volendole buttare, le attuali regole impongono di smaltirle attraverso la raccolta differenziata dell’alluminio ma, nel caso in cui se ne vogliano recuperare alcune, sarà possibile dedicarsi a simpatiche idee di riciclo creativo. Come? Per esempio, realizzando una base per la costruzione di vasetti per piantine grasse, incollando poi una fila di mollette da bucato in legno, per decorare ed abbellire. Oppure creando piccoli portacandele, rivestendo le pareti con stoffa o carta colorata.
  • Scatole di scarpe: vuote e ormai inutilizzate, occupano molto spazio in casa e a volte danno davvero fastidio. Ma, se sono ancora belle, intere e pulite, perché non sfruttarle proprio per creare una scarpiera? Forse non ci avevate mai pensato, ma può essere sufficiente unire le une alle altre e formare un’apertura sul lato anteriore, in modo tale da poter inserire facilmente ciascun paio di scarpe, per tutta la famiglia. Per formare i vari ripiani andranno utilizzati anche i coperchi e, per abbellire la scarpiera finita, la si potrà decorare e rivestire con carta da regalo o da cassetti. Le scatole di scarpe e le scatole di cartone possono essere riutilizzate in mille modi!

  • Bottiglie di vetro: materiale affascinante ma sicuramente più difficile di altri da trattare, con una bella bottiglia di vetro possiamo comunque realizzare un oggetto interessante ed utile, come un’originalissima lampada da tavolo, in maniera più facile di quello che si pensi! Basta infatti praticare un foro sul corpo della bottiglia con l’aiuto di una punta di vetro (unica difficoltà) ed inserire un filo di luci, tipo quelle degli addobbi natalizi. Il colore e la brillantezza della bottiglia aumenteranno il bagliore della luce, creando un’atmosfera magica alla stanza.

 

Che ne pensate di queste idee di riciclo? Non resta che provarne qualcuna!

Non ci sono Commenti

Post a Comment